Di roccia ed acqua

Suggestive scogliere segnano il confine tra terra e mare del sud ovest sardo

Un giorno perfetto!

Il sulcis iglesiente ti stupirà per le straordinarie differenze paesaggistiche tra luoghi così vicini

Un quadro d'autore

Il bianco delle spiagge, il verde della macchia mediterranea e l'oro del sole dipingono scenografie di languida bellezza

Un paese pittoresco di tradizioni marinare

Le Sabbie è una vera oasi dove la natura parla nella magia del paesaggio

L’ISOLA DI S. PIETRO
Raggiungibile in traghetto dal porto turistico di Calasetta, vanta 33 km di costa tra calette e scogliere, meglio apprezzabili attraverso emozionanti escursioni in barca. Carloforte, unico centro abitato dell’isola, è stata rinominata “Capitale del tonno” grazie all’importante manifestazione culturale e gastronomica che ospita ogni anno, in occasione della mattanza dei tonni.

LE DUNE DI PORTO PINO
Con i loro 30 metri di candida sabbia fina ricoperta da una fitta macchia di ginepro, sono considerate tra le più alte e vaste dune della Sardegna. Accanto a quest’oasi di bellezza, si estende lo stagno di Is Brebeis, dimora estiva di numerosi uccelli migratori, tra i quali i fenicotteri.

GRANDE MINIERA DI SERBARIU
Avendo rappresentato una delle più importanti risorse energetiche d’Italia, la Grande Miniera di Serbariu, ormai inattiva dal 1971, è divenuta oggi un importante museo che attraverso un percorso tra lapisteria, sala argani e galleria sotterranea, spiega la storia del carbone, le tecniche di estrazione e lavorazione.

IL LITORALE ANTIOCHENSE
Partendo dalla scogliera del Nido dei Passeri e percorrendo la strada litoranea in direzione sud potrete ammirare le innumerevoli falesie che caratterizzano la costa occidentale dell’isola di S. Antioco. Tra pareti verticali e affascinanti grotte marine, sarà facile trovare piccole calette incontaminate di sabbia come Cala Lunga e Cala Sapone, fino ad arrivare sulla costa orientale per ammirare le più ampie spiagge  di Coaquaddus e Maladroxia.

COMPLESSO ARCHEOLOGICO DI S. ANTIOCO
Un viaggio alla scoperta delle origini dell’antica città di S.Antioco che con i suoi Villaggio Ipogeo, Tophet e Necropoli di Solky, afferma la sua chiara impronta fenicio punica, fino ad arrivare all’epoca romana, della quale troviamo testimonianza nelle Catacombe e nella Basilica di S.Antioco Martire.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok